Maurizio De Magnis

I’m a Developer, trying to improve *.

Read this first

Coerenza dei business model

Analizziamo il seguente frammento, tratto dal post di Matteo Flora “La pirateria non è un furto, è un non pagare il tram”:

nella produzione filmografica o musicale la vera “ricchezza” che viene rubata non è il possesso materiale del bene (es. “avevo un piatto d’argento e ora non l’ho più”), ma il mancato godimento delle “revenue” per quella visualizzazione ad autori e distributori (es. “per il fatto che ho visto/sentito non ho pagato il compenso a chi ha creato questa cosa”).

L’abuso di ambedue i comportamenti (non pagare il biglietto e/o non pagare per vedere/sentire un brano/film) porta alle stesse conclusioni: se portato troppo avanti distrugge economicamente chi eroga il servizio. Nel caso della musica e del cinema, inoltre, impatta su un lavoro (spesso) artistico.

Il precedente discorso si basa sull'assunto (a mio parere errato) che tali servizi godano di perenne diritto

Continue reading →


Perché siamo favorevoli al matrimonio tra cattolici

Siamo completamente favorevoli al matrimonio tra cattolici. Ci pare un errore e un’ingiustizia cercare di impedirlo. Il cattolicesimo non è una malattia. I cattolici, nonostante a molti non piacciano o possano sembrare strani, sono persone normali e devono godere degli stessi diritti della maggioranza, come se fossero, ad esempio, informatici od omosessuali.
Siamo coscienti che molti comportamenti e aspetti del carattere delle persone cattoliche, come la loro abitudine a demonizzare il sesso, possono sembrarci strani. Sappiamo che a volte potrebbero emergere questioni di sanità pubblica, a causa del loro pericoloso e deliberato rifiuto all’uso dei profilattici. Sappiamo anche che molti dei loro costumi, come l’esibizione pubblica di immagini di torturati, possono dare fastidio a tanti. Però tutto ciò risponde più a un’immagine mediatica che alla realtà e non è un buon motivo per impedire

Continue reading →


Copyright

Il diritto d'autore è figlio di un percorso di estensione secolare.

Molto tempo fa, l'unico modo per diffondere la musica era tramite l'esecuzione dal vivo.

Poi è stato inventato il fonografo ed in seguito il grammofono ed è quindi sorta la condivisione musicale tramite copia, legata al trasferimento fisico di un oggetto.

Passaggio cruciale in quanto tale processo ha abituato le persone alla subdola idea per cui il compenso all'autore coincideva con l'acquisto di un bene fisico il cui ottenimento era pressoché impossibile con altri mezzi.

Arriviamo ai giorni nostri, ai dati digitali, ai masterizzatori e ad Internet.
Ci si rende conto che il re è nudo e che la copia delle informazioni musicali è facilissima e che quindi pagare per ottenere il bene fisico non ha più senso.

Ma ora ci sono intere infrastrutture organizzative che lucrano sullo stesso concetto di secoli prima, con

Continue reading →


Atlas

Scrivo queste memorie dopo che te ne sei andato.
Penso mi aiuteranno a ricordare ciò che è successo, per i giorni, i mesi e gli anni a venire.
Per un giorno sei stato mio figlio.
Sei stato bellissimo.
Ti ho amato.
Ti amo ancora e mi manchi.
Da quando tua madre ti ha messo alla luce, sono passati due giorni molto intensi che mi sembrano ora essere durati tanto.
Una piccola Odissea in cui tanti differenti episodi si sono susseguiti.
Io e tua madre abbiamo deciso di concepirti prima di Dicembre del 2014 e per quel Natale penso di averle fatto uno dei regali più belli che ha mai ricevuto.

IMG_20141119_120408.jpg

IMG_20141119_120400.jpg

Abbiamo scelto il tuo nome in anticipo.
Atlas è il nome del titano Atlante della mitologia greca, capace di reggere l’intera volta celeste con le sue possenti braccia e che ha avuto l’ardore di ribellarsi al più potente degli dei, Zeus.
È un nome poco diffuso e in molti ha suscitato dubbi, ma non ci ha

Continue reading →


Riffs Hounds

Our contribute for the 2014 Rails Rumble can be found at riffshounds.olisti.co and you can vote us here.

Screenshot 2014-10-20 17.00.29.png

 The team

Screenshot 2014-10-20 17.06.15.png

We’re such a cute team, aren’t we? ;-)

 What have we done?

These are the main parts of our little game.

 The Playlist

This is The tutorial, we liked the idea of the Mortal Kombat’s ladder and named our levels as the difficulty tiers of Quake <3

The purpose of the ladder is to help you train your ears incrementally.

Screenshot 2014-10-20 17.02.42.png

 The Composer

This naughty dog is the core element of the platform.

Riffs Hounds challenge you, the Hound, to catch the riffs.

The reference Riff (also called The Rifference ;-)) can be played and your purpose is to reproduce it by inserting sounds in the tracks.

Every Riff can be composed by several tracks, each one involving an Instrument.

On the vertical axis of the track there are the different tonalities allowed for that instrument in that

Continue reading →


Smettiamo di glorificare il compromesso.

rorschach-2.jpg
image source

Mi baso sull'assunto: se due persone si trovano in disaccordo, significa che almeno uno dei due sta sbagliando qualcosa.

L'Italia è un sistema a moltissime variabili e il Governo dovrebbe essere un controllore con lo scopo di migliorare la qualità del sistema.

Una prima definizione di “qualità del sistema” è rappresentata dallo stato di salute dei cittadini e dal loro grado di soddisfazione.
Servono quindi delle buone metriche per “leggere” questa informazione.
L'unico assunto per il resto del discorso è che i cittadini (e le forze politiche) condividano questa definizione.

Il miglioramento del sistema avviene tramite la seguente retroazione [0]:

1) la lettura e la correlazione continua delle metriche disponibili;
2) sulla base di 1) l'identificazione e l'attuazione degli interventi necessari per l'ottimizzazione.

È “semplicemente” un difficile problema di ricerca

Continue reading →


“Non è un governo eletto”

“Le parole sono importanti”

Ok, ma non me ne voglia il buon Moretti (e tutti gli altri) quando con il termine “governo non eletto” intendo/comprendo (ok, usando quindi impropriamente il termine tecnico) in realtà la sostanza di una conformazione di governo del paese che è più lontana dal rappresentare le volontà di voto del popolo (elettore e non) rispetto a quella ottenuta in seguito ad una votazione nazionale diretta.

Tradotto: già normalmente le leve vengono tirate da persone con poco spirito civico, a maggior ragione mi preoccupo quando tali virgulti politici vengono eretti in seguito a meccanismi ancora più distanti dalle dinamiche del voto popolare diretto.

(E sì, il ~ 40% delle europee non conta una Beneamata con questo discorso. :-))

Continue reading →


Play it again, Matthew

Siamo ancora senza una legge elettorale che vieti ai pregiudicati di svolgere attività parlamentari,

Berlusconi ha evitato una condanna perché si è fatto cambiare la relativa legge con l'aiuto interessato del PD

Il rottamatore illuminato Renzi sta ripristinando quanta più mala politica avessi potuto immaginare.

Quindi:

Ci siamo dimenticati delle stragi mafiose ma in compenso non ci scappa un tweet grillino da gombloddoh.

Quanto siamo intelligenti.

Play it again, Matthew.

play-it-again-sam.jpg

Continue reading →


La responsabilità di aver votato Renzi

renzi-1.jpg
fonte immagine

È semplice: il governo Renzi DEVE proporre una legge elettorale provvista della condizione “Nessun pregiudicato può essere eletto.”.

Deve essere accorpata da subito, almeno dalla prima votazione e non in seguito, perché il governo e Renzi devono dimostrare di volere percorrere questa direzione.

Diversamente: Renzi, il suo governo, e tutto il PD (compresi i “dissidenti” come Civati) perderanno qualunque credibilità.

Sottolineo: Qualunque. Credibilità.

Non ci sono scuse possibili.

Se ci sono, per favore, fatemele sapere, perché davvero non le vedo.

E no, l'argomento “Se non si accettano compromessi, non si va da nessuna parte” non regge.

Sto parlando con voi:

  • voi elettori del PD
  • voi credenti nel Renzi “rottamatore”
  • voi del partito del “fare”
  • voi che avete creduto nelle scadenze del crono-programma di Renzi
  • voi che avete aspramente criticato le balle di Berlusconi

Continue reading →


Renzi’s Supercazzolinensinainciusol

Incontro M5S PD

Questo post è una semplice riformattazione di un post Facebook di Giulia Di Vita.

Titolo originale: Renzi, il generatore di risposte a caso

Non ho usato il virgolettato in quanto sia le domande che le risposte sono una semplice estrapolazione dell'autrice del post.

Nonostante sia assolutamente parziale, rispecchia con sufficiente fedeltà l'incontro tra M5S e PD.

È conturbante constatare l'abilità di Renzi nel tergiversare: l'incapacità (o meglio, la mancanza di volontà) di fornire risposte concrete a domande concrete.

 Preferenze

M5S: Siete d'accordo con l'inserimento delle preferenze?

Renzi: La Moretti ha preso millemilamigliaia di preferenze.

M5S: Ok, quindi siete d'accordo?

Renzi: Noi siamo un partito democratico.

M5S: Lo prendiamo come un sì alle preferenze?

Renzi: Accetto anche di essere insultato per il bene del Paese.

M5S: Allora diciamo che siamo d'accordo sulle

Continue reading →